Home
 
 
 
V° Comandamento: Non uccidere
Autore
Contatti
 

“V° Comandamento – Non uccidere” è un libro del ricordo, della memoria, per non dimenticare le eroiche gesta compiute da giovani uomini che, strappati alle loro famiglie, furono gettati “nella fornace di una guerra ingiusta e inutile”. Pagine di intensa partecipazione coinvolgono in una lettura intensa e appassionata che commuove e tocca profondamente il cuore. Nelle sterminate steppe della Russia, con temperature polari, la notte di Natale del 1941 il termometro segnava – 42°. Come sopravvivere a tanto freddo, con un equipaggiamento ridicolo, in un paese lontano, i nemici alle porte, il dolore e l'abbandono nel cuore?
Erano poco più che ventenni questi giovani, molti dei quali trovarono rifugio nelle sterminate steppe dell'Ucraina, dentro le misere Isbe dei contadini, tra l'odore di marcio, di paglia e d'urina. Tutto questo narra Vander Penazzi e di tante altre cose ancora portate dalla guerra, dal dolore, dal freddo e dalla fame. E lo fa con consapevolezza e cognizione di causa. In uno stile dinamico e snello descrive in maniera egregia personaggi indimenticabili e narra di storie vere e fatti di una guerra inutile che ha trascinato gli uomini in una scia di pericoli, sofferenza, paure, ma fatta anche di amicizia e solidarietà tra soldati. Forse l'uomo può diventare migliore solo passando attraverso le lame del dolore e la morsa dell'abbandono. Forse soltanto così potrà arrivare a comprendere il valore del V° Comandamento – Non uccidere. Un libro che vi rimarrà nel cuore, cari lettori. Per sempre. Come è successo a me.

Nicla Morletti

Edizioni Helicon, 2014